Viaggiare in Sardegna risparmiando: Le mete più economiche

La Sardegna è sicuramente una delle destinazioni di viaggio italiane tra le più apprezzate sia da turisti nostrani che stranieri. Le sue spiagge di sabbia bianca, le acque cristalline del suo mare e la sublime bellezza dei suoi paesaggi naturali, la rendono una meta di viaggio particolarmente ambita. Per questo motivo, pianificare una vacanza in Sardegna richiede di organizzarsi in largo anticipo, soprattutto se si vuole risparmiare sulla prenotazione dei traghetti e, in generale, se si vuole spendere poco. Se sei in cerca delle mete sarde più economiche per un viaggio low cost in Sardegna, in questo articolo ti forniremo alcune tra le località meno care, dove potrai trascorre le tue vacanze risparmiando senza rinunciare a vivere momenti incredibili in scenari da cartolina.

Viaggiare in Sardegna risparmiando: le mete più economiche

Chia e le due incredibili dune

Situata sulla costa sud-occidentale della Sardegna, Chia è un antico villaggio facilmente raggiungibile da Cagliari percorrendo la SS 195. Importante centro prima fenicio e poi romano, Chia è oggi una località particolarmente apprezzata dagli amanti di trekking e mountain bike. Ma Chia è anche famosa per le sue suggestive dune, le bellissime spiagge di Pontile, Su Giudeu e Cala Cipolla e gli stagni abitati da elegantissimi fenicotteri rosa. Grazie al fondale basso, le spiagge di Chia sono particolarmente frequentate dalle famiglie con bambini e dagli appassionati di immersioni e attività di pesca subacquea.

Porto Pino e le spiagge più belle del Sulcis

A poco più di 40 chilometri di distanza da Chia, prendendo la strada costiera verso Teulada, si trova Porto Pino, località balneare di incredibile bellezza, le cui spiagge sono definite le più belle del Sulcis. Immagina di passeggiare tra calette di sabbia rosa, lagune blu e boschetti di macchia mediterranea. Frazione di Sant’Anna Arresi, Porto Pino si suddivide in due spiagge: la prima spiaggia, dotata di tutti i servizi, è caratterizzata da un tratto di sabbia bianca compreso tra due argini rocciosi, mentre la seconda spiaggia, meno frequentata, è ricoperta da una pineta di pini d’Aleppo spontanea che offre un fresco riparo dalla calura estiva. Proseguendo verso Teluada si trova la suggestiva spiaggia di is Arenas Biancas, il cui accesso è limitato al solo periodo estivo. Da non perdere anche nei dintorni di Sant’Anna Arresi, il nuraghe Arresi, situato nel centro abitato, vicino alla Chiesa di Sant’Anna e il villaggio nuragico di Coi Casu.

L’isola di San Pietro e Carloforte

Vicinissimo a Porto Pino è l’arcipelago del Sulcis, composto dalle isole di Sant’Antioco e San Pietro. Due isole incredibili che meritano una visita, in particolare l’isola di San Pietro e il suo unico centro abitato, Carloforte. Qui ogni anno nei mesi estivi si celebra un evento gastronomico internazionale molto importante, il Girotonno, interamente al tonno. Il borgo di Carloforte è ricco di edifici storici da visitare come la Chiesa dei Novelli Innocenti e la Chiesa di San Borromeo. Abitata sin da epoca prenuragica, come testimoniano i resti di nuraghi e di domus di janas, l’Isola di San Pietro è un paradiso balneare: Capo Sandalo, le spiagge La Bobba e La Caletta, sono mete da non perdere assolutamente.

Fluminimaggiore: un piccolo borgo antico

Restando in Sardegna meridionale, una delle destinazioni più belle e Fluminimaggiore, paese situato nella valle del rio Mannu. Qui è possibile ammirare i resti del Tempio di Antas, il sito minerario di Su Zurfuru e il villaggio minerario di Malacalzetta. Se ti interessa approfondire la storia del borgo, puoi visitare il museo archeologico e la sua vasta collezione di reperti preistorici, fenici e romani e il museo paleontologico, dove è stato ricostruito l’ambiente marino nel periodo paleozoico. Tra le spiagge di zona, la più incantevole è la spiaggia di Portixeddu: un arenile di sabbia ocra lungo 2 chilometri.

Marina di Gonnesa: il paradiso dei surfisti

Una vera e propria oasi ideale che mette d’accordo proprio tutti è la marina di Gonnesa, località in provincia di Carbonia-Iglesias. Quattro chilometri di spiaggia bianca che regala panorami mozzafiato. Porto Paglia, Punta s’Arena, Plag’e mesu e Fontanamare sono questi i nomi delle spiagge che caratterizzano il litorale di Gonnesa. Paradiso per gli appassionati di kite e wind surf, la marina di Gonnesa è un susseguirsi di dune di sabbia bianca ricoperte dal lussureggiante verde della macchia mediterranea. Da visitare qui è la chiesetta della tonnara: l’unica chiesa della Sardegna accessibile anche via mare. Poco distante, al di là del golfo, si trova la roccia calcarea di Pan di Zucchero, lo scoglio più alto d’Europa.

Photo credits:
Foto di Carlo Pelagalli da Wikimedia

Articoli correlati

25 Maggio 2024

Cosa Fare

Astroturismo in Sardegna: le mete da non perdere

4 Aprile 2024

Cosa Fare

Trekking in Sardegna orientale: escursioni tra mare e monti

9 Ottobre 2023

Cosa Fare

Autunno in Sardegna, cosa fare: alcuni consigli per un viaggio indimenticabile

Viaggia in Sardegna con TraghettiPer, prenota online il traghetto e risparmia

Metodi di pagamento
Certificazioni