Prenota un traghetto da Palermo: informazioni e collegamenti con la Sardegna

Il porto di Palermo è uno dei porti più belli di tutta Europa. Facilmente raggiungibile in auto, treno e aereo, da qui partono ogni i traghetti per la Sardegna, in particolar modo per Cagliari. La compagnia di navigazione Tirrenia assicura la frequenza delle corse, sia nel periodo estivo che invernale, con un’intensificazione dei collegamenti per la Sardegna nel periodo di alta stagione.

tratte traghetti da Palermo alla Sardegna

Acquista il biglietto per la Sardegna dal porto di Palermo

Acquistare i biglietti dei traghetti per la Sardegna non è mai stato così semplice, grazie al sistema di prenotazione online. Dopo che avrai comparato gli orari e i prezzi e compilato tutti i campi, il gioco è fatto.

I biglietti stampabili saranno spediti via mail oppure via posta ordinaria pagando un piccolo supplemento. Per qualsiasi necessità e per avere maggiori informazioni, puoi fare riferimento al nostro call center, 0565 960130, attivo da lunedì a sabato nell’orario dalle ore 9:00 alle ore 20:00.

Imbarcare o sbarcare auto e passeggeri al porto di Palermo

I passeggeri devono presentarsi in tempo ai moli d’imbarco. Scaduto il termine, si perde il diritto di salire a bordo.

In caso di imbarco di veicolo, il passeggero deve presentarsi presso il porto d’imbarco almeno due ore prima e seguire le indicazioni del personale di bordo per posizionare il veicolo. In qualunque momento, sia durante l’imbarco sia durante il viaggio vero e proprio, il personale della Compagnia può effettuare controlli, quindi megliore avere sempre con sé biglietto e documento d’identità.

I passeggeri senza veicolo possono arrivare circa un’ora prima e dovranno utilizzare la scala laterale muniti del biglietto nominale di check-in. È assolutamente proibito accedere al garage della nave durante la navigazione.

Compagnie dal porto di Palermo per la Sardegna

La Tirrenia è compagnia di navigazione che collega il porto di Palermo con la Sardegna.

Come raggiungere il porto di Palermo

Il porto di Palermo si può raggiungere in auto, treno, autobus o aereo. Vediamo come:

Come arrivare al porto di Palermo in auto

Dall’autostrada A19, prendere l’uscita Porto e seguire le indicazioni. Dall’autostrada A29, uscire allo svincolo via Belgio e procedere per il porto.

Come arrivare al porto di Palermo in treno

Dalla stazione di Palermo Centrale, il porto è comodamente raggiungibile con un viaggio in taxi di pochi minuti.

Come arrivare al porto di Palermo in aereo

Dall’aeroporto internazionale Falcone e Borsellino di Palermo-Punta Raisi, potete arrivare al porto in taxi oppure prendendo un autobus.

Come arrivare al porto di Palermo in autobus

È possibile utilizzare il servizio bus che collega l’aeroporto al centro di Palermo ogni 30 minuti. Da Piazza Ruggero Settimo potete proseguire verso il porto a piedi facendo una piacevole passeggiata di circa 10 minuti.

Indirizzo del porto di Palermo

Calata marinai d’Italia Porto, 90139 Palermo

Parcheggi per le auto

All’interno del porto avrete la possibilità di posteggiare a pagamento il vostro veicolo per tutta la durata della vacanza.

Servizi del porto

Il porto di Palermo è dotato di tutti i servizi necessari per offrire ogni comfort ai passeggeri e ai turisti in transito. Troverete bar, tavola calda, bagni e banca. Troverete anche un deposito bagagli e una comoda area parcheggio, nonché un servizio shuttle gratuito all’interno dell’area portuale.

La storia del porto

Secondo un’antica leggenda, Palermo deve le sue origini a uno sconosciuto navigatore sbarcato anticamente sull’isola. Rimasto affascinato da quella terra, decise di costruirci una città che, negli anni successivi, grazie alla sua posizione, diventerà meta di conquista di Romani, Bizantini, Arabi, Normanni fino ad arrivare agli Spagnoli e ai Borboni.

Il primo centro abitato vero e proprio fu costruito nel VIII secolo a.C. dai Fenici, dove ora sorge il centro storico di Palermo e dove all’epoca si svolgevano gli scambi con le popolazioni del posto.

Per diversi secoli, Palermo fu base dei Cartaginesi, e successivamente dei Romani che la conquistarono nel 254 a.C. Sempre i Romani intrapresero un’intensa attività commerciale, come testimoniato dai reperti storici ritrovati.

Il porto odierno ha la stessa struttura che fu voluta, dal 1567 al 1590, dal Viceré Garcia de Toledo per rispondere alle esigenze commerciali.

Il porto di Palermo acquistò sempre più importanza grazie soprattutto alla realizzazione del Cantiere navale di Palermo. Durante la seconda guerra mondiale, il porto subì molti bombardamenti in conseguenza dei quali fu ricostruito e modernizzato.

Nel 1950 è stata costruita la Stazione Marittima Passeggeri, dove ci sono edicola, uffici informazioni, bar e tavola calda, deposito bagagli ed area parcheggio.

Le tratte attive dal porto