Traghetti per Civitavecchia: informazioni sul porto e i collegamenti con la Sardegna

Il porto di Civitavecchia è uno dei principali scali italiani dai quali partono i traghetti per la Sardegna. Nato per volontà dell’Imperatore Traiano nel 108 d.C., fin dai tempi antichi è conosciuto come porto di Roma, rappresentando il punto di snodo per gli scambi tra i popoli del “Mare Nostrum”.

Il porto di Civitavecchia è uno scalo multifunzionale, diviso in due macro aree. A sud si trova la zona dedicata al turismo, al diportismo ed alle crociere. Mentre a nord si trova l’area per i traffici commerciali, la pesca e il cabotaggio. Oggi conta circa 1.900.000 m² di banchine e 25 attracchi operativi da 100 a 400 m di lunghezza.

Con il tempo il porto di Civitavecchia è diventato il primo Porto crocieristico del Mediterraneo vantando un traffico di ben 2,5 milioni di passeggeri.

Un po’ di storia

Civitavecchia dista 72 km da Roma ed è stata costruita, come detto, nel 107/108 a.C. dall’imperatore Traiano. Il porto e la città si svilupparono insieme perché l’intenzione dell’imperatore era garantire a Roma delle attività portuali aggiuntive a quelle che lui stesso aveva creato ampliando la foce del Tevere.

All’interno, è possibile trovare diverse testimonianze storiche, come il forte del Michelangelo (una delle più belle architetture militari del mondo), l’Arsenale Bernini e la fontana del Vanvitelli.

Il porto oggi

Attualmente quello di Civitavecchia è il maggiore porto d’Italia per numero di traghetti, ma anche il secondo scalo europeo per numero di passeggeri che vi transitano ogni anno. Ragione per cui è spesso punto di riferimento per chi parte per le vacanze, dal momento che la maggior parte delle tratte per il Mediterraneo fanno base proprio a Civitavecchia.

Grazie alla vicinanza con la Sardegna, è anche uno dei maggiori porti per i traghetti per la Sardegna: da qui, infatti, partono i traghetti per Olbia, Arbatax, Cagliari e Porto Torres.

Il traffico passeggeri

La zona adibita al traffico passeggeri e alle crociere, si trova nella parte sud del porto di Civitavecchia. Lo scalo ospita il terminal crocieristico, il terminal traghetti e il porto commerciale. Il traffico legato alle crociere conta 2,5 milioni di passeggeri, per un totale di 711 navi.

I collegamenti per arrivare al Porto di Civitavecchia

Tra i servizi passeggeri trovano spazio quelli di cabotaggio e le Autostrade del mare. Il porto di Civitavecchia, escludendo le crociere, collega il continente con Sardegna (Cagliari, Olbia, Arbatax e Porto Torres), Sicilia (Palermo, Trapani, Catania). Il Terminal Autostrade del Mare è situato nello spazio retrostante la Banchina 18.

I Parcheggi

Il porto di Civitavecchia offre 3 parcheggi a pagamento, il Bramante, il Cruise e il Nord, presenti all’interno dell’area portuale e collegati alle banchine da un servizio gratuito di navette.

Le navette

All’interno dello scalo troverete anche un comodo servizio di navette con una frequenza di 15 minuti. Questi mezzi, il cui utilizzo è completamente gratuito, consentono di raggiungere agevolmente le banchine.

Arrivare al porto di Civitavecchia in auto

L’indirizzo del Porto di Civitavecchia è Molo Vespucci, 00053 Civitavecchia (RM)

Il Porto di Civitavecchia è facilmente raggiungibile in auto tramite:

  • Autostrada A12 Italia.svg Roma – Civitavecchia
  • Strada Statale 1 Italia.svg Strada statale 1 Via Aurelia
  • Strada Statale 675 Italia.svg Strada statale 675 Umbro-Laziale
  • Strada Statale 698 Italia.svg Strada statale 698 del Porto di Civitavecchia

In particolare, arrivando da sud, basta uscire a Civitavecchia sud (autostrada A12) e seguire le indicazioni per Civitavecchia porto. Per chi proviene da nord, invece, dall’Aurelia basta seguire le indicazioni per Civitavecchia-Orte e poi proseguire per il porto.

Arrivare al porto di Civitavecchia in treno

Se arrivate in treno, vi troverete in prossimità dell’ingresso sud del porto. Da qui è possibile servirsi di comode navette che raggiungono la stazione marittima. In particolare: FL5 Roma Termini – Civitavecchia, collega indirettamente alle altre stazioni principali della linea e alla Metropolitana di Roma. È inoltre possibile raggiungere il porto mediante taxi grazie alla postazione presente davanti la stazione ferroviaria.

Arrivare al porto di Civitavecchia in aereo

Se scegliete di viaggiare in aereo, sappiate che il Porto di Civitavecchia è ben collegato agli aeroporti internazionali di Ciampino e Fiumicino.

Come prenotare

Considerato l’elevato flusso di passeggeri è consigliabile acquistare online  il biglietto dei traghetti per la Sardegna. Ecco come:

  • Inserite la tratta: ad esempio Civitavecchia – Cagliari;
  • Selezionate il tipo di viaggio: solo andata o andata e ritorno;
  • Inserite la data di andata e/o di ritorno;
  • Specificate il numero di passeggeri e l’età;
  • Inserite i riferimenti sul veicolo da imbarcare come ad esempio il tipo, il modello e le dimensioni.

Queste sono le informazioni richieste al momento della compilazione del form di prenotazione dei traghetti per la Sardegna. Vi basta un click su “Ricerca” e avrete prenotato i vostri biglietti.

Orari e partenze

In questo modo potrete avere, in una sola schermata, tutti gli orari dei traghetti in partenza per il porto di Civitavecchia e tutti i prezzi offerti dalle diverse compagnie. Grazie al nostro sistema di prenotazione online prenoterete il vostro viaggio in traghetto sempre al prezzo più conveniente.

Le tratte attive dal porto