Viaggio in Sardegna: cosa fare durante la traversata in traghetto

Come sicuramente saprete, il traghetto per la Sardegna impiega diverse ore prima di arrivare a destinazione. Cosa fare durante la traversata? Seguite questi consigli e il viaggio volerà via.

 

5 cose da fare

  • Leggere. Un grande classico, un evergreen intramontabile. Approfittate del viaggio in traghetto per cominciare o continuare a leggere un libro. O un giornale, o una rivista, o quel che più vi piace. Sicuramente un gran bel modo per trascorrere il tempo.
  • Riposare. In molti fanno la pensata di viaggiare di notte, così da non perdere nemmeno un giorno della vacanza. Anche durante il giorno, avere una cabina dove poter riposare, magari di pomeriggio, è una gran bella comodità.
  • Ascoltare musica/guardare film. Su (praticamente) tutti i traghetti per la Sardegna è disponibile la connessione Wi-Fi. Quindi basta uno smartphone o un tablet per trascorrere il tempo ascoltando musica o guardando film.
  • Giocare a carte. Un altro grande classico. Specialmente se viaggiate in compagnia, una partita a carte renderà le ore della traversata molto più piacevoli.
  • Chiacchierare in compagnia. E sempre se viaggiate in compagnia, niente di meglio che fare due chiacchiere, magari seduti sul ponte della nave mentre vi godete il sole e i profumi del mare.

 

Sul traghetto con i bambini

Il viaggio con i bambini sui traghetti per la Sardegna richiede qualche attenzione in più. Anche in questo caso, prenotare una cabina aiuta, e tanto, così da avere un posto tutto per sé dove riposarsi o lasciare le proprie cose. Inoltre, non dimenticate di portare con voi dei giochi che possano far passare loro il tempo in maniera piacevole.

E a proposito di giochi: su molti traghetti sono allestite delle aree dove i bambini possono giocare in tutta tranquillità dei genitori.

 

Informazioni utili per il viaggio in traghetto

Imbarco sul traghetto: quanto tempo prima?

Per rispondere a questa domanda, bisogna fare una differenza.

  • Imbarco senza un veicolo. Se non avete intenzione di imbarcare un veicolo, allora potete presentarvi al punto di imbarco almeno 30 minuti prima dell’orario previsto per la partenza.
  • Imbarco con un veicolo. Se invece avete intenzione di imbarcare un veicolo sul traghetto (come auto, moto o camper), allora dovete presentarvi al punto di imbarco almeno 2 ore prima della partenza (che, volendo dare un altro buon consiglio, dovrebbero diventare 3 nei periodi di maggiore affluenza).

Controlli all’imbarco

Al momento dell’imbarco, molto semplicemente, il personale di bordo verificherà le informazioni riportate sul biglietto e vi chiederà di esibire tutti i documenti eventualmente necessari (in linea di massima, la carta di identità è sufficiente, ma leggete sempre quanto riportato sul biglietto, così da essere preparati).

Bagagli sul traghetto

Sui traghetti per la Sardegna è possibile portare bagagli. Il bagaglio è, solitamente, incluso nel prezzo del biglietto. Il bagaglio a mano può essere portato sul ponte/in cabina mentre tutto ciò che non può essere considerato bagaglio a mano verrà riposto in stiva.

Se il bagaglio dovesse eccedere i limiti stabiliti dalle singole compagnie, potrebbe essere applicata una sovrattassa.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/castefoto

Articoli correlati

17 Giugno 2024

News & Info

Sardegna: come prenotare un posto con cabina sui traghetti

3 Giugno 2024

News & Info

Raggiungere la Sardegna in traghetto da Roma: informazioni utili

16 Maggio 2024

News & Info

Traghetti dall’Elba alla Sardegna? Si parte dal porto di Piombino

Viaggia in Sardegna con TraghettiPer, prenota online il traghetto e risparmia

Metodi di pagamento
Certificazioni