Come organizzare un’indimenticabile vacanza pet-friendly in Sardegna

Andare in vacanza con il proprio cane, gatto e persino coniglio, è ormai un’esperienza di viaggio molto comune che, come ogni tipologia di viaggio, richiede un’ottima organizzazione per partire senza stress e viversi momenti di vacanza in totale spensieratezza insieme al proprio amico a quattro zampe, compagno di mille avventure. Se la prossima tua meta di viaggio è la Sardegna, in questo articolo troverai consigli su come organizzare una vacanza pet-friendly impeccabile.

Vacanza pet-friendly in Sardegna: ecco come organizzarla:

In viaggio con Fido: sistemazione e viaggio

Per andare in vacanza in Sardegna con il cane, gatto e qualunque altro animale domestico primo step necessario è scegliere la zona della Sardegna da visitare in base a quanto è pet-friendly: vanno prese in considerazione, quindi, le strutture ricettive e balneari, le spiagge, i locali e le disponibilità nel territorio di servizi veterinari adeguati. Una volta stabilita la destinazione di viaggio, dovrai stabilire il mezzo con cui raggiungere l’isola. Viaggiare in traghetto è la soluzione migliore per partire con il proprio animale domestico, per un motivo molto semplice: perché potrai viaggiare in sua compagnia. Tutte le compagnie di navigazione accettano a bordo gli animali domestici, sono esclusi, invece, gli animali esotici da compagnia. Nel caso di un viaggio in Sardegna, la cui durata supera le 4 ore, potrai scegliere di viaggiare insieme tuo animale: i traghetti per la Sardegna sono dotati di un’area riservata agli animali, dove potrai raggiungere il tuo animale ogni qualvolta lo desideri, portando con te il tuo cane al guinzaglio e provvisto di museruola in zone specifiche per l’espletamento dei bisogni. Gatti e altri piccoli animali devono viaggiare nell’apposito trasportino che non è in dotazione. Se invece preferisci una soluzione più comoda, in fase di prenotazione, potrai scegliere la cabina con accesso animali, opzione di viaggio disponibile sul nostro comparatore online TraghettiPer. Trattandosi di cabine a numero limitato, il nostro consiglio è di prenotare in largo anticipo.

Cosa fare prima del viaggio e durante la navigazione

Prima di partire per il tuo viaggio in Sardegna, dovrai far controllare lo stato di salute del tuo animale. Infatti, per l’ammissione a bordo, dovrai mostrare al personale il certificato di buono stato di salute e il libretto delle vaccinazioni: è importante che abbia eseguito tutte le principali vaccinazioni. Step successivo è preparare il necessario da portare in viaggio: ciotole, cibo, scorta d’acqua, paletta per i bisogni, trasportino o gabbietta (in caso di animali di piccola taglia), guinzaglio e museruola (in caso di cani) sono accessori che dovrai portare con te sulla nave. Il viaggio può essere una fonte di stress per un animale, abituato o meno agli spostamenti, per questo motivo è bene non lasciarlo mai solo, nemmeno nella cabina. Nel caso di viaggio con cane, ad esempio, se dovesse guaire o abbaiare dandogli le giuste attenzioni, gli infonderai sicurezza e, soprattutto, calma. Infine, ricorda sempre di tenerlo al guinzaglio, mettere la museruola, se necessario, e di raccogliere i suoi bisogni negli appositi sacchetti. Seguendo queste semplici indicazioni, potrai viaggiare comodamente con il tuo fidato amico e goderti una vacanza da sogno in Sardegna.

Photo credits:
Foto di Lina Sophie Scheel da Pixabay

Articoli correlati

17 Giugno 2024

News & Info

Sardegna: come prenotare un posto con cabina sui traghetti

3 Giugno 2024

News & Info

Raggiungere la Sardegna in traghetto da Roma: informazioni utili

16 Maggio 2024

News & Info

Traghetti dall’Elba alla Sardegna? Si parte dal porto di Piombino

Viaggia in Sardegna con TraghettiPer, prenota online il traghetto e risparmia

Metodi di pagamento
Certificazioni