Slow Tourism in Sardegna: due tra i migliori cammini

Esplorare la Sardegna camminando, è un’esperienza da provare, almeno una volta nella vita. L’isola, sicuramente più celebre per il suo incantevole mare che nulla ha da invidiare alle mete turistiche più blasonate, offre un serie di cammini da percorrere in compagnia o in solitaria, alcuni dei quali di natura religiosa, lungo le tracce di santi o figure spirituali di Sardegna. In questo articolo approfondiremo due tra i più suggestivi cammini non religiosi di Sardegna.

Cammini di Sardegna: i migliori da fare:

Il cammino delle 100 torri

Il Cammino delle 100 torri è un percorso caratterizzato da otto tratte lungo 1284 km, percorribile in senso antiorario e data la lunghezza anche in più tappe. È possibile partire da varie città tra cui Cagliari, Olbia, Arbatax, Alghero, Porto Torres e Oristano. La prima tratta, conosciuta come la Via degli Angeli, parte da Cagliari per raggiungere Villasimius lungo un percorso di 62,4 km. Si parte sotto Torre della Scafa, piccola torre costiera situata a Cagliari in località Sa Scafa, da cui si possono osservare quasi tutte le torri costiere del Golfo di Cagliari. La seconda tratta, Via Sarcapos, collega Villasimius ad Arbatax e si estende per ben 143 km. Durante il tragitto oltre a visitare i comuni di Muravera, Villaputzu, Castiadas e Villasimius, è possibile ammirare il Massiccio dei Sette Fratelli e quello del Cardiga. La Via Ogliastra è la terza tratta e collega Arbatax a Budoni. Considerata la più difficile poiché il tragitto si inerpica tra cale, falesie e grotte spettacolari, lungo questo la terza via potrete ammirare boschi di lecci secolari, rigogliosa vegetazione e antiche abitazioni pastorali. La quarta tratta è Via Gallura, da Budoni a Castelsardo, è un percorso articolato attraverso insenature e rocce granitiche alla scoperta della Gallura, una regione tra le più rinomate dell’intera isola. La quinta tratta, la Via Catalana, collega Castelsardo a Bosa. Un cammino di 238 km, il più lungo dell’intero percorso che giunge nel borgo di Castelsardo, tra i più belli dell’intera isola. La sesta via, detta dei Giganti, da Bosa Marina alla Torre dei Corsari, parte dall’antica città di Cornus, fondata nell’ultimo quarto del VI secolo a.C., i cui resti di origine paleocristiana si trovano a Cuglieri, paese in provincia di Oristano. La settima tratta, la Via delle Miniere, da Torre Dei Corsari a Porto Scuso, attraversa la costa sud ovest della Sardegna e, nello specifico, il Parco Geominerario riconosciuto Patrimonio dell’Unesco. L’ultima tratta è la Via del Martirio, da Porto Scuso a Cagliari che passando per le isole di san Pietro e di Sant’Antioco, le località di Chia, Pula e Nora, riporta a Cagliari.

Il cammino Selvaggio Blu

Il Selvaggio Blu è tra i cammini di trekking più difficili d’Italia per lunghezza e grado di difficoltà. Un percorso sicuramente suggestivo ma adatto agli escursionisti più esperti. Il percorso che parte da Brunei, paese in provincia di Nuoro, è il risultato dell’unione di vari percorsi impervi vicino al mare che anticamente venivano percorsi dai pastori sardi e successivamente dai carbonai toscani. Complessivamente, Selvaggio Blu dura 5 giorni (notti comprese) e si articola nelle seguenti tappe:

  • da Pedra Longa a Cuile De us piggius in 3 ore di cammino;
  • da Cuile De us piggius a Portu Cuau in 6 ore di cammino;
  • da Portu Cuau a Cala Goloritzé in 8 ore di cammino;
  • da Cala Goloritzè a Bacu Mudaloru in 6 ore di cammino;
  • da Bacu Mudaloru a Cuile Piddi in 5 ore di cammino;
  • da Cuile Piddi a Cala Sisine in 6 ore di cammino;
  • da Cala Sisine a Cala Luna e Cala Fuili in 5 ore di cammino.

Photo credits:

Foto di Gianni Careddu da Wikimedia

Articoli correlati

25 Maggio 2024

Cosa Fare

Astroturismo in Sardegna: le mete da non perdere

4 Aprile 2024

Cosa Fare

Trekking in Sardegna orientale: escursioni tra mare e monti

20 Febbraio 2024

Cosa Fare

Viaggiare in Sardegna risparmiando: Le mete più economiche

Viaggia in Sardegna con TraghettiPer, prenota online il traghetto e risparmia

Metodi di pagamento
Certificazioni