S’Archittu: il monumento scolpito dal vento della Sardegna occidentale

Uno dei luoghi da visitare della Sardegna occidentale, è un monumento naturale situato nei pressi del borgo costiero di Cuglieri nel Montiferru: S’Archittu. Celebrato da poeti e spesso location cinematografica, S’Archittu stupisce per la sua maestosità tanto da aver ottenuto il prestigioso riconoscimento di “Monumento naturale” da parte dell’Unesco. Scolpito dall’attività erosiva degli agenti atmosferici, questo arco naturale di bianchissima roccia calcarea sedimentaria si inserisce perfettamente con l’ambiente circostante, regalando un panorama di stupefacente bellezza.

S’Archittu, il monumento scolpito dal vento in Sardegna occidentale:

S’Archittu: l’arco, la spiaggia e il villaggio

L’incantevole scogliera bianco-avorio di S’Archittu di circa 15 metri di altezza, il cui nome deriva dal termine logudorese e campidanese “arcu” (arco) un tempo era una grotta che la creatività della natura ha trasformato nel corso dei secoli nella sua attuale forma. S’Archittu abbraccia una graziosa caletta, meta di turisti attratti dal meraviglioso paesaggio, da immortalare soprattutto al tramonto e che si fa ancora più suggestivo di notte, illuminato dalle luci artificiali. Spesso, i tuffatori più coraggiosi si tuffano dall’alta scogliera, che a inizio 2000 ha ospitato anche una gara di tuffi mondiale da grandi altezze. La caletta è, invece, meta ideale per quanti sono desiderosi di relax: dotata di tutti i comfort, questa distesa di sabbia dorata arricchita di frammenti di conchiglie, è un vero e proprio angolo di paradiso. La località di S’Archittu può essere raggiunta attraverso un sentiero lastricato a nord del borgo costiero omonimo. Secondo gli studiosi, nella cala di S’Archittu era probabilmente localizzato il porto dell’antica città di Cornus, il cui sito archeologico si trova sull’altopiano di Campu ‘e Corra. Spostandosi verso il versante sud del villaggio di S’Archittu si trova la spiaggia Stella, di sabbia chiara, riparata dallo scoglio della Balena. Merita una visita anche la piccola insenatura Sa Capanna, situata sotto la torre del villaggio, caratterizza da formazioni di tufo.

Cosa fare nei dintorni di S’Archittu

A più di due chilometri a nord da S’Archittu si trova il borgo marino di Santa Caterina in Pittinurri, frazione turistica di Cuglieri, distante circa 14 chilometri. Centro sviluppatosi attorno alla chiesa in onore a Santa Caterina che custodisce una favolosa spiaggetta incastonata tra la falesia calcarea, sa Rocca de Cagaragas, e il promontorio della torre Pittinuri. A nord si trovano, invece, le alte scogliere di Torre Foghe e Capu Nieddu. Proseguendo il percorso, si giunge a Cuglieri, paese adagiato sulle pendici settentrionali del Montiferru. All’interno del territorio di Cuglieri è possibile ammirare vari siti archeologici, come domus de janas, dolmen, nuraghe e testimonianze della civiltà punica e romana. Da visitare a Cuglieri sono la maestosa Basilica di Santa Maria ad Nives, il museo dell’Olio, prodotto tipico di zona e il castello del Montiferru, risalente al XII secolo. Molto rinomato è l’artigianato di zona che vede la lavorazione di prodotti in sughero, di tappeti e arazzi e della sa prenditura, ovvero la lavorazione delle frange di asciugamani e biancheria d’arredo.

Photo credits:
Foto di Carlo Pelegalli da Wikimedia

Articoli correlati

10 Giugno 2024

Posti da Visitare

La costa sud-ovest della Sardegna: Viaggio alla scoperta di Galleria Henry

30 Maggio 2024

Posti da Visitare

Le più belle spiagge della costa est della Sardegna

9 Maggio 2024

Posti da Visitare

Viaggio ad Atzara, borgo incantevole dell’entroterra sardo

Viaggia in Sardegna con TraghettiPer, prenota online il traghetto e risparmia

Metodi di pagamento
Certificazioni