Primavera in Sardegna: cosa fare ad Alghero e dintorni

L’arrivo della primavera segna l’inizio del periodo più suggestivo per visitare le meraviglie della Sardegna. Tra queste c’è sicuramente Alghero. Adagiata sulla costa nord-occidentale, Alghero accoglie i suoi visitatori con una miriade di colori che creano un paesaggio da cartolina: il turchese del Mediterraneo si mescola con il verde intenso della macchia mediterranea e il terracotta dei tetti del centro storico. Ogni angolo di questa città racconta la sua antica storia, dalle strade strette lastricate del suo centro storico, alle sue alte mura, Alghero, città simbolo della Riviera Corallo è una meta ideale per una vacanza di primavera in Sardegna.

Primavera in Sardegna: cosa fare ad Alghero e dintorni:

Cosa vedere ad Alghero

Partiamo dalla particolarità di Alghero: le sue mura fortificate. La città sarda è una delle poche in Italia ad aver conservato buona parte delle sue mura di difesa: la prima cinta muraria della città di Alghero fu costruita nella seconda metà del XIII secolo dalla famiglia genovese dei Doria. Dopo la conquista della città da parte dei Catalano-Aragonesi nella seconda metà del Trecento, la cinta muraria venne ulteriormente ampliata e arricchita con bastioni e torri nel corso dei secoli. Oggi queste enormi mura sono una delle tappe da fare durante una vacanza ad Alghero, da non perdere i bastioni che affacciano sul porto e sul lungomare Marco Polo e le torri difensive che circondano il centro cittadino, come la torre di San Giacomo, la Torre di Sulis, la Torre di San Giovanni e della Maddalena. Monumento tra i più iconici di Alghero è la Cattedrale di Santa Maria nel cuore del centro storico della città. Salendo sul suo campanile potrai godere di una vista panoramica sulla città. Nelle vicinanze della Cattedrale c’è la Chiesa di San Francesco, altra tappa imperdibile. Per conoscere la storia di Alghero puoi visitare il Museo Archeologico e il Museo del Corallo, entrambi nel centro storico cittadino.

I posti da visitare nei dintorni di Alghero

Tra i posti da visitare nei dintorni di Alghero c’è sicuramente l’imponente promontorio di Capo Caccia. Situata a 20 km da Alghero, in direzione nord ovest, questa enorme roccia carsica a strapiombo sul mare ospita un giacimento di fossili di grande interesse archeologico.  In zona si trova anche la grotta di Nereo, luogo apprezzato dagli appassionati di immersioni. Dal promontorio di Capo Caccia, puoi raggiungere un altro luogo particolarmente suggestivo: grotte di Nettuno. Accessibili via mare su traghetto o tramite una scalinata incastonata nella roccia, questa formazione carsica tra le più grandi d’Italia regalano emozioni uniche, soprattutto se viaggiate insieme ai bambini. Sempre a nord di Alghero si trova la baia di Porto Conte, un’insenatura particolarmente suggestiva della Riviera del Corallo, racchiusa tra i promontori di Capo Caccia e Punta Giglio. E proprio quest’ultima è un’altra meraviglia da non perdere: un’oasi naturalistica, dalla cui sommità è possibile ammirare la grotta del Dasterru, visitabile con attrezzature specifiche. Ma Punta Giglio è anche una meta ideale per gli amanti di trekking, con cinque sentieri che permettono di scoprire la ricchissima varietà di specie animali e vegetali presente in questa zona. Oltre ai siti naturali, visita anche i siti archeologici di zona come la Necropoli di Anghelu Ruju e il complesso nuragico di Palmavera.

Photo credits:

Photo imported from 500px (archived version) by the Archive Team, Wikimedia

Articoli correlati

10 Giugno 2024

Posti da Visitare

La costa sud-ovest della Sardegna: Viaggio alla scoperta di Galleria Henry

30 Maggio 2024

Posti da Visitare

Le più belle spiagge della costa est della Sardegna

9 Maggio 2024

Posti da Visitare

Viaggio ad Atzara, borgo incantevole dell’entroterra sardo

Viaggia in Sardegna con TraghettiPer, prenota online il traghetto e risparmia

Metodi di pagamento
Certificazioni