Villasimius: un piccolo paradiso per gli amanti dello snorkeling

snorkeling Villasimius

Maschera, pinne e boccaglio sono le prime cose che mettete in valigia. E per voi non c’è vacanza senza esplorare il mare della destinazione scelta. Se così stanno le cose, abbiamo un suggerimento che fa davvero per voi: è Villasimius, uno dei posti migliori dove fare snorkeling in Sardegna.

 

I fondali di Villasimius

  • Secca di Santa Caterina: contrafforti e bastioni di granito che arrivano fino a una profondità di trenta metri, formando un panorama sottomarino molto complesso e articolato, tutto da esplorare.
  • Variglioni di Serpentara: in superficie si vedono dei levigati scogli granitici, in profondità è tutto un susseguirsi di cunicoli, anfratti rocciosi e passaggi sottomarini dove vivono muggini, orate, e corvine.
  • Nave dei cavoli: il nome deriva da una peculiare formazione rocciosa che, in mezzo a un prato di posidonia, ricorda la prua di una nave.

Questi sono, in assoluto, i tre posti migliori di Villasimius dove fare snorkeling.

 

Non solo snorkeling

Non dimenticate che Villasimius è una delle più rinomate località turistiche lungo la costa sud della Sardegna, e uno dei posti più belli dove andare al mare a Cagliari: le spiagge della zona di Villasimius sono il luogo ideale per chi vuole vivere una vacanza dedicata unicamente al relax. Alcuni esempi? Ci sono Campulongu, Simius, cala Burroni, cala Caterina, la spiaggia di Porto Su Nuraxi.

 

Come arrivare

Vi siete convinti a venire a Villasimius per fare un po’ di sano snorkeling in un mare da favola? Adesso non vi resta che sapere come arrivare. Da Cagliari dovete soltanto imboccare la strada provinciale 17 e seguire le indicazioni per Villasimius: tempo un’ora circa e potrete immergervi in un mare come quello che vedete nella foto.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/atrogu

Articoli correlati