Riti e tradizioni della Settimana Santa 2014 di Cagliari

Settimana santa Cagliari 2014Antichi riti e celebrazioni che seguono un’altrettanto antica tradizione. Momenti particolarmente sentiti dalla popolazione locale e che attirano anche molte persone da ogni angolo della Penisola. Sono diversi i momenti che caratterizzano la Settimana Santa di Cagliari, da venerdì 11 aprile 2014 fino alla domenica di Pasqua.

Ricorrenza che in lingua sarda si chiama Pasca Manna. Risalente fino al Medioevo, ha poi avuto il suo momento di massimo splendore nell’Ottocento. Le diverse Confraternite di Cagliari custodisco da secoli i riti della Settimana Santa. Una tradizione secolare che ancora oggi è viva nei quattro quartieri storici di Cagliari: Castello, Stampace, Marina e Villanova.

Venerdì di Passione – Nell’ultimo venerdì di Quaresima si tiene la processione dei Misteri, is Misterius in lingua sarda: sette simulacri lignei raffiguranti Gesù vengono portati in processione per le strade del centro storico di Cagliari. La processione tocca sette chiese (di solito San Giovanni, Sant’Anna, Sant’Efisio, San Sepolcro, Sant’Antonio, San Domenico e San Giacomo) e in ognuna di esse entra una delle statue lignee.

Domenica delle Palme – Questo è il giorno in cui, a mezzogiorno nella chiesa di San Giovanni, si svolge la rimozione di su monumentu, un grande Crocifisso ligneo del Seicento, portato poi in processione per le strade della città.

Martedì Santo – Si svolge in questo giorno la seconda processione dei Misteri. Cambiano però le chiese dove vengono portati i sette simulacri lignei di Gesù: San Michele, Sant’Anna, della Vergine della Pietà, la cattedrale, San Giacomo, Sant’Agostino, Sant’Efisio (anche in questo caso il percorso potrebbe variare).

Mercoledì Santo – La vestizione in abiti di lutto del simulacro dell’Addolorata si tiene nell’oratorio del Santissimo Crocifisso.

Giovedì Santo – Le due confraternite di Villanova si preparano per s’incravamentu: i rispettivi simulacri del Cristo vengono messi in croce e predisposti per l’adorazione. La sera poi si tengono la messa in Coena Domini e la processione della Visita alle sette chiese (durante la quale ci si sofferma anche per una visita ai sepolcri).

Venerdì Santo – Durante questo giorno della Settimana Santa di Cagliari si tengono tre processioni del Cristo morto, curate una dalla Confraternita della Solitudine (partenza alle 13:00), una dalla Confraternita Santissimo Crocifisso (partenza alle 16:00) e l’ultima dalla Confraternita del Gonfalone (con partenza alle 20:00).

Sabato Santo – Di mattina si svolgono due deposizioni di su scravamentu (la deposizione di Cristo dalla croce), la prima in San Lucifero e la seconda in cattedrale. Nel pomeriggio partono due processioni con le statue dell’Addolorata che “vanno a riprendere” le statue del Cristo morto.

Domenica di Pasqua – È il giorno di s’Incontru: a Villanova le statue del Cristo Risorto della Madonna, provenienti da opposte direzioni, si incontrano in via Garibaldi per poi recarsi alla collegiata di San Giacomo, con la solenne messa a mezzogiorno; a Stampace s’Incontru avviene in corso Vittorio Emanuele.

Anche a voi piacerebbe assistere alle celebrazioni della Settimana Santa a Cagliari? Allora non dovete fare altro che prenotare per tempo il vostro traghetto e partire.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/cristianocani

Articoli correlati