Cosa vedere a Sassari: i 10 posti più belli della città

Sassari cosa vedere

State trascorrendo una vacanza lungo la costa nord della Sardegna. Anche se l’itinerario lo avete già stilato, aggiungete una nuova tappa. Stiamo parlando della città di Sassari, a poca distanza dal mare. E queste sono le dieci cose più importanti da vedere.

  1. Duomo. La cattedrale di San Nicola, costruita nel Duecento, è un autentico melting pot di stili architettonici diversi, dal barocco al gotico. All’interno si trovano sculture in stile neoclassico e numerose opere d’arte sacra, come il pulpito marmoreo.
  2. Corso Vittorio Emanuele II. È una delle strade più importanti e trafficate. Corso Vittorio Emanuele II, letteralmente, divide la città in due parti: a nord c’è la zona più “commerciale” e viva, con tanti negozi e locali; a sud c’è la zona più “spirituale”, con numerosi edifici religiosi come la splendida chiesa di Santa Caterina.
  3. Chiesa di San Pietro di Silki. Una delle chiese più belle e antiche di Sassari si trova nel centro storico. Il nome deriva da uno dei villaggi che poi, unendosi, andarono a formare la città di Sassari.
  4. Piazza Castello. Il nome della piazza deriva dalla presenza di un antico castello eretto nel XIV secolo e demolito nella seconda metà dell’Ottocento per fare posto alla caserma Lamarmora. Oggi del castello sopravvivono alcune parti relative al cosiddetto “antemurale” (la struttura difensiva eretta davanti alla fortezza vera e propria).
  5. Via al Rosello. È una delle strade più caratteristiche di tutta la città: qui è ancora possibile trovare ciabattini e falegnami in attività, eredi delle rispettive tradizioni artigianali. In via al Rosello dovete fermarvi a comprare i gustosi formaggi sardi.
  6. Fontana di Rosello. Si trova vicino a via al Rosello ed è una delle fontane monumentali più famose di tutta l’isola. Costruita all’inizio del Seicento da maestranze genovesi, è in stile tardo rinascimentale, in marmo bianco e verde.
  7. Parco di Monserrato. Tra le numerose aree verdi di Sassari, è una delle più grandi. Il parco di Monserrato si trova nella periferia sud-occidentale della città, realizzato in una conca naturale e attraversato da diversi viali.
  8. Museo nazionale archeologico ed etnografico G. A. Sanna. In via Roma, conserva inestimabili testimonianze della storia della Sardegna dalla preistoria fino al Medioevo. Tra le sale da vedere, ci sono quella dedicata agli scavi dell’altare di monte d’Accoddi e quella con i reperti provenienti dalle vicine tombe dei giganti.
  9. Basilica della Santissima Trinità di Saccargia. In località Codrongianos, a circa trenta minuti di auto da Sassari. È uno splendido esempio di architettura religiosa in stile romanico, tra le più importanti dell’isola.
  10. Platamona. La spiaggia per eccellenza dei sassaresi. Si trova a poca distanza dalla città, circa una decina di chilometri. Appena un quarto d’ora di auto e vi troverete sdraiati su una lunga distesa di sabbia dorata lambita dallo stupendo mare della Sardegna settentrionale.

Adesso sapete cosa vedere a Sassari. Per arrivare, il porto turistico più vicino è quello di Porto Torres. Per arrivare da Porto Torres, dovete solo prendere la E25 e seguire le indicazioni per Sassari. Il viaggio in auto dura circa venti minuti.

 

Fonte immagine: Di Renzo Spanu – Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=16295786

Articoli correlati