Viaggio in Sardegna: le grotte più belle da visitare

Sardegna grotte da visitareIn superficie è bella da vedere per i suoi monti, le sue foreste, le sua spiagge. Ma quest’isola del Mediterraneo è tutta da scoprire anche se si scende più in profondità, ad ammirare ciò che la natura è stata capace di creare con formazioni calcaree, stalattiti e stalagmiti. Per tutti gli appassionati di speleologia, queste sono le grotte della Sardegna da visitare:

Grotta del Fico – Se non la più bella, sicuramente tra le più rappresentative dell’intera Sardegna, nella regione dell’Ogliastra. Uno spettacolo fatto di stalattiti, stalagmiti, colonne dalle forme e dalle dimensioni molto diverse. Impreziosita ulteriormente dai giochi di luce che si riflettono sulle pareti della grotta, è costituita da due gallerie separate dal mare da un lungo sifone.

Grotte del Bue Marino – Ampie grotte che si trovano nella zona di Dorgali. Devono il loro nome alla presenza della foca monaca, oggi pressoché scomparsa. La grotta è lunga cinque chilometri, divisa in due rami, ed è visitabile per un massimo di novecento metri.

Grotta di Nettuno – Ad Alghero, una delle grotte più famose della Sardegna insieme a quella del Fico. Si trova in una delle estremità del golfo di Porto Conte-Capo Caccia. All’interno sono da vedere la colonna che si eleva fino alla volta, e il lago sotterraneo chiamato la Reggia (con la sua spiaggia di sabbia bianchissima).

Su Marmuri – A un solo chilometro dal paese di Ulassai, in Ogliastra. Una grotta fatta di altissimi ambienti fitti di stalattiti e stalagmiti, laghetti sotterranei e imponenti colonne.

Is Zuddas – Queste grotte si aprono nel calcare del monte Meana, a Santadi. Nel complesso si sviluppano per 1650 metri di lunghezza ma il percorso di ferma a cinquecento. Si compone di diverse sale, ognuna delle quali unica.

Su Mannau – Nei pressi di Fluminimaggiore. Le grotte di Su Mannau sono tra le più antiche al mondo, di grande interesse sia storico che archeologico. L’intero complesso è diviso in due rami molto ampi e ben distinti l’uno dall’altro.

Grotta di Santa Barbara – Si trova a Iglesias, ed è pieno titolo tra le grotte da visitare della Sardegna. Scoperta da minatori, non ha sbocchi esterni e vi si può accedere solo dalla miniera di San Giovanni, a bordo di un trenino elettrico. È composta da un enorme salone alto venticinque metri e arricchito di stalattiti e stalagmiti.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/94766819@N07

Articoli correlati