Le pardulas: assaggiare uno dei più gustosi dolci pasquali della Sardegna

Sardegna dolci pasquali: pardulas

In Sardegna, non c’è Pasqua senza le pardulas. Che rappresentano uno dei sapori più tipici e antichi di questa terra. Nel periodo pasquale, in pratica tutta l’isola è pervasa dal profumo e dalla fragranza di questi dolcetti, molto particolari e, ovviamente, molto gustosi.

Durante un viaggio in Sardegna in occasione della Pasqua, vi capiterà di sentire chiamare questi dolcetti con diversi nomi: pardulas (in sardo sulcitano e campidanese) ma anche casadinas (in sardo nuorese) e, nella zona di Sassari e del Logudoro, formaggelle. Qualunque sia il nome utilizzato, la sostanza non cambia.

Si tratta di piccole tortine ripiene. Ne esistono due tipologie principali: la prima con ripieno di ricotta, la seconda con ripieno di formaggio (rigorosamente fresco). Come nel caso di altre tradizioni pasquali della Sardegna, le pardulas hanno diverse varianti in base alla regione della Sardegna dove ci si trova: possono essere dolci o salate, all’aroma di arancia oppure con l’uvetta (variante molto più rara).

Mentre vi state accingendo ad assaggiare questo tipico dolce pasquale della Sardegna, ricordatevi un particolare: le pardulas ripiene di ricotta hanno un sapore più delicato, mentre quelle ripiene di formaggio hanno un sapore molto deciso.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/ogliastra

Articoli correlati