Vacanza lungo la costa est della Sardegna: tra spiagge e cose da vedere

Sardegna costa est

Il dubbio su dove andare in vacanza in Sardegna lo avete risolto scegliendo la costa orientale di quest’isola del Mediterraneo. Per diversi motivi: si tratta di una zona ricca di attrazioni sia storiche sia naturali, che sicuramente non vi faranno pentire della scelta fatta. A patto di sapere cosa vedere lungo la costa est della Sardegna.

 

Cosa vedere

Il consiglio è di trascorrere qui almeno una settimana. E qui di seguito potete trovare un itinerario di sette giorni che, partendo da Golfo Aranci, vi porterà verso sud, fino ad arrivare ad Arbatax.

  • Primo giorno. Le prime ventiquattr’ore le trascorrerete ammirando le principali cose da vedere a Golfo Aranci: chiesa di Marinella, pozzo sacro di Milis, chiesa della Madonna del Monte, chiesa antica di San Giuseppe, il Vecchio Semaforo.
  • Secondo giorno. Poco a sud di Golfo Aranci sorge uno dei principali centri abitati della costa est della Sardegna. Il secondo giorno lo trascorrerete visitando la città di Olbia e le sue attrazioni principali come il castello di Pedres, il centro storico, l’acquedotto romano. Se vi avanza un po’ di tempo potreste decidere anche di vedere alcune delle spiagge più belle di Olbia.
  • Terzo giorno. Non si può lasciare Olbia senza aver visto almeno una volta lo splendido arcipelago che si trova poco al largo. La Maddalena è da vedere durante una vacanza sulla costa est della Sardegna, con le sue spiagge, il centro storico, la casa di Garibaldi a Caprera. E per tutti gli appassionati d’immersioni, La Maddalena riserva dei fondali mozzafiato.
  • Quarto giorno. La civiltà nuragica ha lasciato delle importanti testimonianze in questa parte della Sardegna. Come i nuraghi di Olbia, Sa Testa e Riu Mulinu su tutti. O come la tomba dei giganti di Su Monte de s’Ape, la più grande dell’intera Sardegna. Questi tre siti dovreste riuscire a visitarli in una sola giornata.
  • Quinto giorno. Arriverete sulla costa dell’Ogliastra. È qui che si trova Tortolì, tappa del sesto giorno. Alcune delle principali cose da vedere sono l’area ex batteria, lo stagno, la chiesa di Sant’Andrea Apostolo e la torre di San Miguel.
  • Sesto giorno. Gola di Gorroppu, Tiscali, Foresta di Montarbu e Codula di Luna sono le quattro più belle escursioni che si possono fare sul Gennargentu: per il sesto giorno, sceglietene una e affidatevi a una guida esperta.
  • Settimo giorno. Le ultime ventiquattr’ore di questo tour lungo la costa est della Sardegna, nonché ultimo giorno prima di ripartire, sarà dedicato alla località di Arbatax: le Rocce Rosse, Porto Frailis, San Gemiliano, il porticciolo turistico.

 

Spiagge

C’è anche un altro modo per scoprire la costa est della Sardegna: vedere le più belle spiagge, autentici gioielli incastonati in un litorale da favola. I posti davvero indimenticabili li potete trovare:

Potreste anche integrare l’itinerario dato in precedenza con alcune delle spiagge che si trovano in queste tre zone.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/phalaenopsisaphrodite523

Articoli correlati