Cosa vedere durante una vacanza di 6 giorni in Sardegna: 3 idee

Sardegna in 6 giorni

Visitare la Sardegna è l’idea della vostra prossima vacanza. A disposizione avete 6 giorni. E adesso tutto quello che vi occorre è un itinerario per rendere il viaggio davvero indimenticabile.

 

Itinerario #1: costa sud

  1. Cagliari. Si comincia con il capoluogo di regione. È possibile visitare Cagliari in un giorno e non perdere nessuna delle attrazioni più belle, come il bastione di Saint Remy e il Poetto.
  2. Villasimius e Costa Rei. Queste due località sono un autentico susseguirsi di spiagge da sogno e di lagune immacolate. Da visitare il sito archeologico di Cuili Piras, celebre per la sua somiglianza con Stonehenge.
  3. Pula e le rovine di Nora. Nel territorio di Pula si trova uno dei più inestimabili tesori archeologici dell’intera Sardegna: si tratta delle rovine della sommersa Nora, antica città romana.
  4. Chia e Teulada. Vi aspettano chilometri e chilometri di spiagge come difficilmente vi capiterà di vederne. Se cercate tanto relax in riva a un mare da cartolina, avete trovato la meta che fa per voi.
  5. Penisola del Sulcis. Una zona rurale: pascoli, macchia mediterranea, villaggi di pescatori, baie deserte. Dove immergersi nella pace e nella tranquillità.
  6. Cosa dell’Iglesiente. L’aspetto più aspro e genuino della Sardegna, con i monti che arrivano fino al mare e numerosi centri abitati di rara bellezza.

 

Itinerario #2: costa nord

  1. Stintino. Le spiagge sono il motivo principale che porta ogni anno centinaia di visitatori a scegliere Stintino per le proprie vacanze. Ma questo piccolo centro abitato ha anche tanto altro da offrire.
  2. Porto Torres. Una città dalla doppia anima: da un lato c’è una storia antica che ha lasciato inestimabili testimonianze, dall’altro ci sono alcune delle spiagge più belle della Sardegna (come Balai e Acque Dolci)
  3. L’Asinara. Spiagge, trekking e immersioni: queste sono le tre parole d’ordine sull’isola dell’Asinara, dove trascorrerete tutta la terza giornata. Per raggiungerla, potete imbarcarvi a Porto Torres.
  4. Santa Teresa di Gallura. Il suo centro storico è un intrico di viuzze e stradine che si incrociano. Da non perdere Capo Testa, una piccola isola con suggestive calette.
  5. Bonifacio. Dal momento che vi trovate a Santa Teresa di Gallura, potreste approfittarne per fare una capatina a Bonifacio, che si trova proprio al di là delle Bocche di Bonifacio. Da vedere ci sono la città alta, la Marina, la Colonna romana, colle San Rocco. E spiagge come Rondinara e Palombaggia.
  6. La Maddalena. Mare, natura, storia, cultura: l’arcipelago della Maddalena ha tutto quello che un visitatore potrebbe desiderare.

 

Itinerario #3: costa est

  1. Golfo Aranci. Uno dei principali centri abitati della costa est della Sardegna: da vedere ci sono chiesa di Marinella, pozzo sacro di Milis, chiesa della Madonna del Monte, chiesa antica di San Giuseppe, il Vecchio Semaforo.
  2. Spiagge di Golfo Aranci. Questo litorale non teme confronti se si parla di mare, costa e natura. Stilare una classifica delle spiagge più belle di Golfo Aranci è difficile ma ce ne sono 5 che andrebbero proprio viste.
  3. Olbia. Città grande e famosa, trascorrerete il terzo giorno di questo itinerario visitando Olbia.
  4. I nuraghi di Olbia. Olbia è anche uno dei centri nuragici più importanti di tutta la Sardegna, come dimostrano Sa Testa, Riu Mulinu e, soprattutto, la splendida tomba dei giganti di Su Monte de s’Ape.
  5. Spiagge. Il quinto giorno sarà dedicato a due delle spiagge più belle che potrete mai trovare su quest’isola: Cala Moresca, ad Arbatax, e Cala Luna, nel Golfo di Orosei.
  6. Arbatax. Le Rocce Rosse, Porto Frailis, San Gemiliano e il porticciolo turistico sono le cose più importanti da vedere ad Arbatax.

 

Tre idee, 3 diversi itinerari per vedere la Sardegna in 6 giorni. Avete scelto il vostro preferito? Allora adesso non vi resta che una cosa da fare: prenotare in tempo il viaggio in traghetto.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/jesusbelzunce

Articoli correlati