Su Crucifissu Mannu: le domus de janas di Porto Torres

Porto Torres domus de janasChe Porto Torres vanti una storia molto antica è ribadito da testimonianze storiche come la Turris Libisonis o i nuraghi. Ma la storia di questa località della Sardegna affonda le sue radici in un passato ancora più antico. Quello stesso passato da cui provengono le domus de janas di Su Crucifissu Mannu.

Quella di Su Crucifissu Mannu è una necropoli ipogeica. Il sito archeologico si trova a metà strada tra Porto Torres e Sassari, nella regione della Nurra, Sardegna nord occidentale. E l’intero complesso è composto da almeno ventidue domus de janas, tombe scavate su un banco orizzontale di roccia calcarea.

Tutte realizzate tra il IV e il III millennio a.C. E poi intensamente utilizzate fino al 1500 a.C. circa, durante il tempo della Cultura di Bonnanaro. Tutte le tombe sono composte da più ambienti comunicanti. All’interno di tali tombe si può accedere in due modi: da un pozzetto o calatoia, oppure da un corridoio orizzontale anche detto dromos.

La zona più importante di Su Crucifissu Mannu è rappresentata dal grande ambiente centrale dal quale, a raggiera, si estendono gli altri ambienti della domus de janas. Ambienti adornati con elementi architettonici e simbolici. Al loro interno sono state ritrovate ceramiche della Cultura di Bonnanaro.

Per raggiungere la domus de janas di Su Crucifissu Mannu da Porto Torres bisogna prima imboccare via Sassari e poi percorre la strada provinciale 25.

 

Fonte immagine: it.wikipedia.org

Articoli correlati