Ponte dell’Immacolata 2016 in Sardegna: 3 idee per una piacevole vacanza

ponte dell’Immacolata 2016 Sardegna

Il ponte dell’Immacolata 2016 non poteva capitare meglio di così: infatti, quest’anno, l’8 dicembre è un giovedì. In altre parole, ci sono davvero tutti i presupposti per concedervi una vacanza di quattro giorni. State pensando alla Sardegna come possibile meta? Allora abbiamo tre idee che renderanno questo piccolo viaggio davvero indimenticabile.

 

Idea #1: i quartieri storici di Cagliari

Questa piccola vacanza di quattro giorni potrebbe diventare l’occasione giusta per immergervi nel cuore pulsante del capoluogo sardo, per scoprire il suo aspetto più vero e autentico. Manco a farlo apposta, i quartieri storici di Cagliari sono esattamente quattro, uno al giorno:

  • Castello, dove si concentra la maggior parte delle testimonianze medievali della città;
  • Stampace, che anticamente era il quartiere di numerose botteghe di artisti e artigiani;
  • Marina, tra le cui viuzze è possibile respirare un’atmosfera unica, carica dei profumi del mare e delle tradizioni dei pescatori;
  • Villanova, ai piedi del colle di Castello, che fonde in sé archeologia, cultura, storia antica, arte.

 

Idea# 2: Autunno in Barbagia a Fonni

Autunno in Barbagia è uno degli appuntamenti più importanti dell’anno in Sardegna. Ed è consigliato per chi vuole scoprire tradizioni, colori, sapori, cultura e natura di questa splendida terra. Come sempre, il centro della manifestazione saranno loro, le Cortes apertas: le case storiche di tutti i paesi coinvolti apriranno i loro cortili e mostreranno antichi mestieri e sapori tipici.

Dall’8 all’11 dicembre, Autunno in Barbagia farà tappa a Fonni: paese dalle antiche origini nuragiche, sorge ai piedi del Gennargentu e vanta preziose testimonianze come i nuraghi di età preistorica, la necropoli di Madau, il santuario di Gremanu, i menhir e le domus de janas.

 

Idea #3: escursioni sul Gennargentu

L’ultima di queste tre idee per trascorrere il ponte dell’Immacolata 2016 in Sardegna è consigliata per gli appassionati di trekking. Il Gennargentu è un grande massiccio montuoso che sorge nella Sardegna centrorientale ed è composto da montagne dalla forma tondeggiante. Le escursioni più belle sono quattro:

  • Gola di Gorropu;
  • Tiscali;
  • Foresta di Montarbu;
  • Codula di Luna.

Se vi piacerebbe visitare il Gennargentu ma preferireste una soluzione più comoda per muovervi, potete ricorrere al Trenino verde che parte da Arbatax: 159 chilometri tra Arbatax a Mandas per vedere alcuni degli scorci più belli, suggestivi e selvaggi che la Sardegna riserva a tutti i suoi ospiti.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/manel

Articoli correlati