Le migliori immersioni intorno all’isola di Tavolara

Immersioni TavolaraPotrebbe anche essere un’ottima idea per un’escursione da Golfo Aranci. Ma voi siete degli appassionati di diving, volete scoprire la vita e i colori del mare della Gallura, in Sardegna. E quindi state cercando i migliori punti per immersioni dell’isola di Tavolara.

Relitto del Thalassa – Come quasi tutte le immersioni in relitto anche per questa bisogna essere dei diver esperti. Il Thalassa, diviso in due tronconi, si trova a 45 metri di profondità nel golfo adagiato su un fondale di sabbia.

Punta Filasca – Ancora un’immersione alquanto impegnativa: fondale sabbioso, ricco di vita, con profondità diverse e diversi passaggi tra le rocce. Sicuramente spettacolare ma fare attenzione.

Cala Corsi – Franate, anfratti e buchi formano questa immersione, e qui è anche facile imbattersi in rane pescatrici. Tra l’altro, a ridosso delle correnti è stato costruito un presepe sottomarino, come buon augurio per i diver.

I canyon – Immersione all’inizio molto semplice ma che gradualmente porterà il diver a immergersi in un canyon posto a circa trenta metri di profondità, con formazioni di corallo dalla particolare forma a fungo.

Frana dei mufloni – Come suggerisce il nome è stata una frana a far cadere in acqua e depositare sul fondale, a diciotto metri di profondità, gli enormi massi che costituiscono questa immersione. Inoltre a cinque metri di profondità è anche possibile raggiungere una piccola caverna.

La volta – Una grande spaccata orizzontale che si apre nella roccia, a circa 36 metri di profondità.

Frana del faro – Ancora un punto creato da una frana, immersione molto semplice e anche divertente.

Cala Greca – Immersione consigliata soprattutto per coloro che vogliono conoscere la fauna sottomarina del luogo.

Sa Mama Chiatta – Il diver raggiungerà una profondità di circa trenta metri per poi addentrarsi in una volta dove sono presenti aragoste e parazoanthus.

Grotta del Satana – Nome quantomeno suggestivo per un’immersione che comincia su un pianoro a cinque metri di profondità e poi si scende lungo una franata fino ai diciotto metri. Con massi pieni di buchi dove vivono polpi e cernie.

Il Portone – Il nome di questa immersione deriva dal caratteristico “ingresso” che porterà il diver fino alla Dromia, una “stanza” a diciotto metri di profondità.

Punta Verricello – Il diver si troverà di fronte a due spettacoli molto diversi ma entrambi da apprezzare: una franata di grossi massi adagiati alla parete e il verricello di un peschereccio affondato.

Bisgrottino – Una grotta con più uscite, immersione ad appannaggio dei diver più esperti.

Anfiteatro – Dalla grande falesia che la sovrasta, dalla forma di un anfiteatro.

Mamuthone – Il nome deriva dalla forma del promontorio che richiama quello di una tipica maschera del Carnevale di Mamoiada. La parte più bella dell’immersione è quella compresa tra i quindici e i trenta metri di profondità.

Grotta dei Gamberi – Una delle più celebri immersioni che è possibile fare in questa meta. L’ingresso è a dodici metri di profondità e il tunnel si estende per circa trenta metri.

Il Sifone – Grotta cilindrica il cui ingresso si trova a circa venti metri di profondità.

Ora che conoscete le migliori immersioni all’isola di Tavolara potete creare il vostro personale itinerario. Considerando che potete anche vederle tutte. Quindi adesso non dovete fare altro che prenotare il vostro traghetto.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/rosshuggett

Articoli correlati