Festa Sant’Efisio 2014: vivere una tradizione vecchia di trecento anni

Festa Sant'Efisio 2014È da più di trecento anni che si tiene il 1 maggio. Un evento religioso molto sentito, anche più della Settimana Santa, infatti è considerato il più importante dell’intera Sardegna. E anche nel 2014 la festa di Sant’Efisio a Cagliari vedrà svolgersi la processione religiosa più lunga d’Italia. Processione che sarà seguita da gruppi vestiti con abiti tradizionali provenienti da ogni parte della Sardegna.

Le origini della festa di Sant’Efisio risalgono al 1656. In quell’anno la Sardegna era falcidiata dalla peste. Cagliari era tra le città più colpite. L’amministrazione cagliaritana fece un voto a Sant’Efisio: se avesse debellato la peste, la città gli avrebbe tributato una processione in suo onore ogni primo maggio. Nel settembre le abbondanti piogge posero fine alla pestilenza. Dal 1 maggio dell’anno dopo al santo fu tributata la processione promessa.

I preparativi della processione che rappresenta il fulcro della festa di Sant’Efisio cominciano il 30 aprile: gestiti dalla confraternita del Gonfalone, si inizia con la vestizione del Santo e con il presidente dell’arciconfraternita e il sacrista maggiore che depongono la statua nel cocchio.

La processione vera e propria parte il 1 maggio. Seguendo un ordine ben preciso: traccas (carri trainati da buoi addobbati a festa), i devoti a cavallo, i Cavalieri del Campidano in sella a cavalli, i Miliziani con archibugio e sciabola, il corpo della Guardianìa in frac nero (con il Terzo Guardiano in prima fila), l’Alter Nos (il rappresentante del sindaco di Cagliari), i membri dell’arciconfraternita del Gonfalone, i “Collaterali” che sfilano ai due lati del cocchio.

Il 1 maggio il Santo esce dalla città di Cagliari. Attraverso una serie di tappe successiva alle 21:00 del giorno 2 maggio arriva a Nora, dove Sant’Efisio era stato martirizzato. La statua resta a Nora fino alla sera di 3 maggio. Il 4 maggio invece comincia il percorso che riporterà Sant’Efisio a Cagliari.

La festa di Sant’Efisio 2014 a Cagliari è l’occasione non soltanto per vivere uno degli eventi più sentiti dell’isola, ma anche per ammirare i costumi e le tradizioni antiche della Sardegna. E per farlo basta soltanto prenotare per tempo il proprio traghetto.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/cristianocani

Articoli correlati