Escursioni da fare a Cagliari: vacanza all’insegna della natura

Escursioni CagliariUn luogo ideale per chi vuole vivere una vacanza interamente all’insegna dello sport e dell’aria aperta. Oppure cinque proposte per chi, dopo aver visitato il capoluogo sardo, non ha paura di armarsi di scarpe da trekking e voglia di camminare. Cagliari offre diverse possibilità per delle indimenticabili escursioni. Come le cinque proposte che trovate qui di seguito:

Sella del Diavolo – La leggenda vuole che questo promontorio sia nato durante uno scontro tra Lucifero e le milizie di Dio, capeggiate dall’Arcangelo Gabriele. Il suo profilo rende inconfondibile il panorama del capoluogo sardo. Tra le cose da fare a Cagliari c’è anche un’escursione lungo i sentieri della Sella del Diavolo, un percorso che porterà il visitatore attraverso la natura e la storia della città.

Isola di San Pietro – Non si trova propriamente nei dintorni di Cagliari, per raggiungerla c’è un po’ di strada da fare. Ma si tratta anche di una delle isole più belle della Sardegna, quindi il luogo ripagherà del piccolo “viaggio nel viaggio”: San Pietro offre un panorama fatto di scogliere, grotte e stagni.

Capo Carbonara – Meta conosciuta (e apprezzata) dagli appassionati di immersioni. E Capo Carbonara potrebbe essere visitato con le scarpe da trekking: il paesaggio è composto da alture che si affacciano direttamente sul mare.

Nora – Si passa dalla natura alla storia. Pula è un piccolo centro abitato, pittoresco come pochi, che sorge a pochissima distanza da Cagliari. Ed è nei pressi di Pula che si trovano le rovine di Nora: un’antica città romana che sorgeva su un promontorio separato dalla terraferma da un istmo.

Capo Teulada – Promontorio che si trova a ovest della città di Cagliari e che rappresenta l’estrema punta meridionale della Sardegna. Qui il visitatore troverà una costa frastagliata e pareti a picco sul mare.

Cinque idee per altrettante escursioni a Cagliari tra storia e natura. Percorsi che si possono affrontare in pratica durante tutto l’anno. Basta solo organizzare il proprio viaggio in Sardegna.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/cristianocani

Articoli correlati