La Domus dei mosaici: un viaggio nella storia di Porto Torres

Domus dei mosaici Porto TorresPorto Torres, città antica, città che vide il suo massimo splendore durante l’epoca romana. E proprio a quest’epoca risalgono molte delle cose da vedere in tale città. Come la Turris Libisonis, o le terme. Come quella che viene chiamata con il nome di Domus dei mosaici.

Si trova nella parte occidentale della zona archeologica di Porto Torres. Si tratta di un edificio dalla pianta molto complessa, caratterizzato dalla presenza di diversi rivestimenti musivi pavimentali. La domus è costituita da due piani che comunicano tra loro grazie a una scala, ambienti costruiti su un pendio naturale.

I quattro vani e le due vasche della domus sono decorati con mosaici policromi che raffigurano i temi più svariati, da quelli geometrici a immagini tratte dal mondo del mare e specialmente della sua fauna. Uno dei vani conserva ancora oggi una parte della cupola di copertura.

L’intera struttura era dotata di canalizzazioni orizzontali e verticali che servivano a regolare e mantenere costante la temperatura dell’ambiente. Per la complessità degli ambienti e per lo sfarzo delle decorazioni, la Domus dei mosaici doveva essere di un cittadino di alto rango la cui vita era evidentemente legata al mare.

Uno dei tanti tesori archeologici che la Sardegna riserva a tutti i suoi visitatori. Per maggiori informazioni sulla Domus dei mosaici e su come visitarla, consultare il sito del Comune di Porto Torres, Comune.porto-torres.ss.it.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/a-g

Articoli correlati