Visitare cala Sant’Andrea, una delle spiagge più belle dell’Asinara

cala Sant’Andrea Asinara

È una delle spiagge più belle dell’Asinara. Vederla è il desiderio di qualunque viaggiatore innamorato di sabbia, sole e mare. E non andarci sarebbe un vero peccato durante una vacanza sulla costa nord della Sardegna. Ma non è il vostro caso: voi siete intenzionati a recarvi a cala Sant’Andrea.

 

La spiaggia

Cala Sant’Andrea si presenta come una insenatura di sabbia fine e bianca. Il mare, e non ci sarebbe nemmeno bisogno di dirlo, è turchese, trasparente e del tutto incontaminato (non a caso l’Asinara è protetta dall’omonimo parco nazionale). Ma forse la vera caratteristica distintiva di questa spiaggia è il contrasto di colori: il turchese del mare, il marrone chiaro delle rocce, il verde intenso della macchia mediterranea.

 

Per chi è consigliata

È consigliata quasi unicamente agli appassionati di escursioni, siano esse a piedi o in autobus. Meglio non arrivarci con l’idea di fare un tuffo nelle sue acque: cala Sant’Andrea si trova nella zona a tutela integrale del parco. Per maggiori informazioni si rimanda al sito ufficiale del Parco nazionale dell’Asinara, Parcoasinara.org.

 

Come arrivare

Per arrivare all’Asinara bisogna recarsi a Porto Torres o nella vicina località di Stintino: nelle aree dei rispettivi porti sono presenti dei chioschi informativi dove potete trovare tutte le informazioni utili per il viaggio in barca fino all’isola.

Una volta giunti sull’isola, per visitare cala Sant’Andrea il consiglio è di rivolgersi direttamente all’ente Parco nazionale dell’Asinara.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/kalieye

Articoli correlati