Cagliari: quattro itinerari alla scoperta dei suoi quartieri storici

Cagliari quartieri storiciMarina, Castello, Stampace e Villanova: sono questi i quattro quartieri storici di Cagliari. Luoghi da vedere se durante la vostra vacanza avete deciso di ammirare e scoprire la parte più vera e antica del capoluogo sardo. E per ognuno dei quartieri c’è uno specifico itinerario che vi porterà lungo stradine, castelli, archi, scalinate.

 

Quartiere Castello

Il quartiere Castello occupa la parte alta della città di Cagliari. È qui che si concentra il maggior numero di testimonianze risalenti all’epoca medievale, tanto che sono proprio le fortificazioni pisane a caratterizzare l’aspetto del quartiere Castello, e qui si trovano anche i bastioni di Cagliari.

Le tappe: Bastione di Saint Remy, Bastione di Santa Caterina, Chiesa della Speranza, Palazzo di Città, Cattedrale di Santa Maria, Palazzo Regio, Chiesa di Santa Lucia, Torre di San Pancrazio, Cittadella dei Musei, Pozzo di San Pancrazio, Basilica di Santa Croce, Bastione di Santa Croce, il Ghetto, Torre dell’Elefante, Bastione del Balice, Teatro Civico di Castello, Porta dei Due Leoni, Monumento ai Caduti delle Guerre d’Indipendenza.

 

Quartiere Stampace

Si estende poco al di sotto delle mura del quartiere Castello. Stampace anticamente era il quartiere di numerose botteghe di artisti e artigiani. E percorrendo le sue stradine sarà possibile vedere alcune delle più belle testimonianze archeologiche, storiche, artistiche e religiose della città di Cagliari.

Le tappe: Anfiteatro Romano, Museo del Beato Nicola da Gesturi, Orto Botanico, Villa di Tigellio, Chiesa di San Michele Chiesa di Santa Restituta, Chiesa di Sant’Efisio (nel quartiere Stampace), Chiesa di Sant’Anna, Chiesa di Santa Chiara.

 

Quartiere della Marina

Tra le viuzze di questo quartiere storico di Cagliari è possibile respirare un’atmosfera unica, carica dei profumi del mare e delle tradizioni dei pescatori. La Marina conserva un impareggiabile patrimonio storico e religioso, ed è anche il luogo dove fare shopping a Cagliari, o dove fermarsi in un ristorante per assaggiare la cucina tipica sarda di Cagliari.

Le tappe: Chiesa di San Francesco da Paola, Chiesa di Sant’Eulalia, Area Archeologica Santa Eulalia, Museo del Tesoro di Sant’Eulalia, Chiesa di Sant’Agostino, Chiesa di San Sepolcro, Chiesa di Sant’Antonio Abate, Chiesa di Santa Rosalia.

 

Quartiere Villanova

Si estende lungo il Viale Terrapieno, ai piedi del Colle di Castello. Anticamente quello di Villanova era un quartiere abitato da contadini che lavoravano i campi che circondavano la zona. Oggi è il punto di partenza di un itinerario che fonde in sé archeologia, cultura, storia antica, arte.

Le tappe: Basilica di San Saturnino, Chiesa di San Lucifero, Exma’, Parco delle Rimembranze, Chiesa di San Giacomo, Cripta di San Domenico, Chiesa di San Domenico.

 

Questi sono i quattro itinerari per visitare i quartieri storici di Cagliari. E visto che avete scelto il capoluogo della Sardegna per le vostre vacanze potrebbero anche interessarvi queste guide con cosa vedere a Cagliari in un giorno e cosa vedere a Cagliari in 2 giorni.

Scelte meta e itinerario, non vi resta che una cosa da fare: prenotare il viaggio su uno dei traghetti per la Sardegna.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/cristianocani

Articoli correlati