Nostra Signora di Bonaria: per scoprire la grande devozione del popolo sardo

Bonaria Sardegna

Il 13 settembre 1907, fu proclamata patrona massima della Sardegna per volere di papa Pio X. Da allora, è diventata una delle sante più amate dell’intera isola. Stiamo parlando di Nostra Signora di Bonaria o Madonna di Bonaria.

 

La leggenda

Siamo nel 1370. Una nave si stava dirigendo dalla Catalogna verso l’Italia ma s’imbatté in una terribile tempesta. Il capitano ordinò di gettare fuori bordo tutto il carico inutile. Anche una misteriosa cassa di cui tutti, sulla nave, ignoravano il contenuto.

Quando la cassa toccò l’acqua, la tempesta si placò. Poi, la cassa approdò nei pressi del colle di Bonaria, vicino Cagliari. Solo i frati mercedari riuscirono a sollevarla, portandola al loro convento in cima al colle. Quando i frati aprirono la cassa, scoprirono che al suo interno c’era una grande statua lignea della Madonna col Bambino.

La statua teneva in mano una candela accesa. Da allora, fu ribattezzata Nostra Signora di Bonaria.

 

Nostra Signora di Bonaria a Cagliari

Il santuario di Nostra Signora di Bonaria a Cagliari si trova in piazza Bonaria, in cima all’omonimo colle. Potete vedere l’edificio nella foto: costituito da una chiesa piccola alla quale si affianca un tempio più grande, è il primissimo esempio di architettura gotico-catalana in Sardegna.

La sua costruzione cominciò nella prima metà del 1300 e proseguì fino al XX secolo. L’interno ha pianta a croce latina ed è diviso in tre navate. Particolarmente significativo è l’altare maggiore, sormontato da un baldacchino sorretto da quattro colonne di marmo.

 

Nostra Signora di Bonaria in Sardegna

Anche se quello di Cagliari può essere considerato il santuario più importante, in quanto la statua della santa fu rinvenuta vicino al capoluogo sardo, il culto di Nostra Signora di Bonaria è molto sentito in tutta la Sardegna. In onore della santa sono sorte diverse altre chiese, che compongono una sorta d’itinerario:

  • chiesa di Nostra Signora di Bonaria a Loceri in Monte Cuccu;
  • chiesa di Nostra Signora di Bonaria a Bono;
  • chiesa parrocchiale di Nostra Signora di Bonaria a Cala Gonone (Dorgali);
  • chiesa di Nostra Signora di Bonaria nel rione di Gonare (Dorgali);
  • chiesa di Nostra Signora di Bonaria a Osilo;
  • chiesa parrocchiale di Nostra Signora di Bonaria a Sant’Antioco;
  • chiesa parrocchiale di Nostra Signora di Bonaria a Marceddì (Terralba);
  • chiesa di nostra Signora di Bonaria sull’isola Piana (arcipelago del Sulcis);
  • chiesa di Nostra Signora di Bonaria a Sant’Andrea Frius;
  • chiesa di Nostra Signora di Bonaria in località Costa Rei.

 

In questo modo, oltre a scoprire la grande devozione del popolo sardo nei confronti di questa santa, potrete anche ammirare alcuni dei posti più belli della Sardegna.

 

Fonte immagine: Di Angelo – Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=43425311

Articoli correlati