Escursione a Berchiddeddu: viaggio nel cuore intatto della Sardegna

Berchiddeddu OlbiaDista circa 15 chilometri dall’abitato di Olbia. E basta percorrere questa breve distanza per potersi immergere in un’altra Sardegna: antica, tradizionale, a tratti selvaggia ma proprio per questo ancora più affascinante. Per scoprire questo aspetto dell’isola, bisogna solo fare un’escursione verso Berchiddeddu.

Raggiungere Berchiddeddu è semplice. Dopo essere sbarcati da uno dei traghetti per Olbia con la propria auto (o in alternativa con la moto, in generale meglio avere un mezzo proprio) basta imboccare la strada 389 Olbia-Loiri-Berchiddeddu-Alà dei Sardi. Pochi chilometri e si raggiunge questo piccolo luogo che sembra quasi essersi fermato nel tempo.

Già questa parte di viaggio risulterà sicuramente piacevole. In quei pochi chilometri il visitatore avrà la possibilità di ammirare i panorami interni che solo la Sardegna sa offrire: la piana di Olbia, il castello di Pedres, la tomba dei giganti di Su Monte de s’Ape, una fattoria di età romana. E tutto lo spettacolo di una natura fatta di olivastri, lentischi, mirti, cisti, rose canine, biancospini, asfodeli, ferule.

Un piccolo viaggio che basterebbe ad appagare il visitatore. Poi si arriva a Berchiddeddu. Le ville moderne sorgono nelle zone immediatamente periferiche. Invece il centro vero e proprio di Berchiddeddu ha conservato intatte le caratteristiche di antico paesetto: stradine piccole e tortuose, con le abitazioni che si sviluppano intorno alla chiesa della Beata Vergine Maria.

Ci sono altre due costruzioni religiose che andrebbero viste a Berchiddeddu. La prima è la chiesa parrocchiale dell’Immacolata Concezione, un edificio risalente all’Ottocento. La seconda si trova a pochi chilometri dall’abitato ed è la chiesa di San Tommaso Apostolo, eretta nel XIV secolo.

Tutti elementi che contribuiscono a creare la particolare atmosfera che solo a Berchiddeddu si può respirare. E prima di tornare alla volta di Olbia si potrebbero visitare gli altri piccoli borghi della zona: Sa Castanza, Su Trainu Moltu, Battista, Mamusi.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/pugusel

Articoli correlati