Autunno in Barbagia 2016: i 4 eventi in programma nel mese di dicembre

Autunno in Barbagia 2016: il programma di dicembre

Autunno in Barbagia è come un viaggio nelle tradizioni, nel folclore, negli antichi mestieri e nei sapori tipici della Sardegna. Un viaggio che è cominciato lo scorso settembre e che va ancora avanti: questi sono i quattro eventi in programma nel mese di dicembre.

  • Gadoni (2-4 dicembre). La leggenda narra che il nome Gadoni sia dovuto a un pastore fuggiasco di nome Cadoni. Questo piccolo paesino è famoso soprattutto per la miniera e il villaggio minerario di Funtana Raminosa, che fa parte del Parco geominerario, storico e ambientale della Sardegna riconosciuto dall’Unesco.
  • Teti (3-4 dicembre). Nel 1865, Teti divenne famosa per l’importante scavo archeologico che portò alla luce testimonianze dell’antica civiltà nuragica: in questa zona furono rinvenuti, tra gli altri inestimabili reperti, la Venere dormiente, il santuario di Albini e un intero villaggio nuragico. Inoltre, il territorio di Teti è circondato da boschi secolari, dolci colline, rocce e sorgenti naturali.
  • Fonni (8-11 dicembre). Il paese conserva orgogliosamente le sue origini: i nuraghi di età preistorica, la necropoli di Madau, il santuario di Gremanu, i menhir e le domus de janas. Sorge ai piedi del Gennargentu ed è consigliato per gli appassionati di escursioni. Inoltre, è un’ottima idea per trascorrere il ponte dell’Immacolata 2016 in Sardegna.
  • Orune (16-18 dicembre). Orune si distingue per gli insediamenti risalenti al Neolitico, con siti dedicati al culto delle acque, come Su Lidone, Su Pradu, Lorana e il famoso monumento di Su Tempiesu. A rendere ancora più suggestivo il paesaggio contribuiscono le maestose e secolari sughere, gli alberi del sughero.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/kapomuk

Articoli correlati