Autunno in Barbagia 2015: dal 4 settembre ritornano le Cortes apertas

Autunno in Barbagia 2015

“Ventotto paesi. Infinite storie vere”. È questo lo spirito con cui, dal 4 settembre al 13 dicembre 2015, si svolgerà la nuova edizione di Autunno in Barbagia. Un evento che, dal 1997, si propone di far conoscere a tutti i visitatori le tradizioni di una delle regioni più ricche e antiche della Sardegna.

 

La manifestazione

Il vero fulcro della manifestazione, come sempre, saranno loro, le Cortes apertas, ovvero i “cortili aperti”: durante i giorni di Autunno in Barbagia, le case storiche di tutti i 28 paesi coinvolti apriranno i loro cortili; all’interno comincerà il percorso alla scoperta delle tradizioni artigiane, artistiche ed enogastronomiche del luogo.

Ma Autunno in Barbagia sarà anche tanto altro. Durante le diverse tappe saranno organizzati spettacoli, dimostrazioni, convegni, presentazioni, escursioni.

 

Il programma

Questo il calendario degli appuntamenti e dei Paesi che parteciperanno all’edizione 2015 di Autunno in Barbagia:

  • Bitti: 4-6 settembre
  • Oliena: 11-13 settembre
  • Dorgali: 18-20 settembre
  • Sarule: 19-20 settembre
  • Austis: 25-27 settembre
  • Orani: 26-27 settembre
  • Lula: 2-4 ottobre
  • Tonara: 3-4 ottobre
  • Gavoi: 9-11 ottobre
  • Meana: Sardo 9-11 ottobre
  • Onanì: 10-11 ottobre
  • Orgosolo: 17-18 ottobre
  • Belvì: 17-18 ottobre
  • Sorgono: 23-25 ottobre
  • Aritzo: 24-25 ottobre
  • Desulo: 30-31 ottobre, 1 novembre
  • Lollove: 30-31 ottobre, 1 novembre
  • Ovodda: 6-8 novembre
  • Mamoiada: 6-8 novembre
  • Nuoro: 13-15 novembre
  • Tiana: 13-15 novembre
  • Olzai: 21-22 novembre
  • Atzara: 21-22 novembre
  • Ollolai: 27-29 novembre
  • Teti: 28-29 novembre
  • Gadoni: 4-6 dicembre
  • Fonni: 6-8 dicembre
  • Orune: 11-13 dicembre

 

Maggiori informazioni

Per maggiori informazioni sull’edizione 2015 di Autunno in Barbagia (calendario completo, come arrivare nei singoli Paesi, eventuali modifiche di date e di orari), potete consultare il sito ufficiale dell’evento, Cuoredellasardegna.it.

 

Fonte immagine: “Monti di Oliena” di Max.oppo – Opera propria. Con licenza CC BY-SA 3.0 tramite Wikimedia Commons

Articoli correlati